Informativa per Informazioni Commerciali

TRATTAMENTI CONNESSI AL SERVIZIO DI INFORMAZIONE COMMERCIALE

Agg. ago-2019 Informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 Reg. UE 2016/679

INFORMARK eroga un Servizio Di Informazione Commerciale a soggetti terzi (Committenti) che ne facciano richiesta per esigenze connesse alla tutela dei propri diritti/interessi e/o all’instaurazione e gestione di rapporti commerciali, contrattuali o misure pre-contrattuali.

Il SERVIZIO DI INFORMAZIONE COMMERCIALE consiste nell’ esecuzione, per conto dei committenti, di operazioni di raccolta, analisi, valutazione, elaborazione e comunicazione delle informazioni provenienti da fonti pubbliche, da fonti pubblicamente e generalmente accessibili da chiunque o acquisite direttamente dall’interessato, tali da fornire un valore di conoscenza aggiuntiva ai terzi e può essere svolto solamente da chi sia in possesso di licenza prefettizia rilasciata dalla Prefettura competente ai sensi dell’art. 134 del R.D. n. 773/1931.

La presente informativa viene pubblicata come indicato dal CODICE DI CONDOTTA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI IN MATERIA DI INFORMAZIONI COMMERCIALI (Deliberazione del 12 giugno 2019, n. 127) che può essere consultato al seguente link https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9119868 che all’art. 5 comma 3 recita: “ I fornitori aventi un fatturato annuale per servizi di informazione commerciale non superiore a € 300.000,00 (trecentomila), possono rendere l’informativa solo attraverso la relativa comunicazione sul proprio sito Internet”.

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO (chi decide perché, come ed a chi far trattare i dati)

Titolare del trattamento (cioè il soggetto che determina le finalità e i mezzi dei trattamenti di dati personali e si assume la responsabilità di trattare e far trattare correttamente i dati personali) è

INFORMARK S.r.l.u. – Via dei Calzaiuoli, 11 50122 | Firenze Italia
tel: (+39) 055283242 -cell: (+39) 337697118 – fax: (+39) 055283543 – email: nucleoindagini@informark.it
 –

informark@pec.it

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

In riferimento ai trattamenti di cui al presente documento gli interessati (utenti del sito) hanno il diritto:

> di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano e di opporsi al loro trattamento,

> se il trattamento è effettuato con mezzi automatizzati (informatici) e sulla base del proprio consenso, di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano e/o di ottenerne la trasmissione diretta ad altro titolare del trattamento, se tecnicamente fattibile

> di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento (senza che sia pregiudicata la liceità del trattamento basata sul consenso prima della revoca), ovviamente ciò per i trattamenti effettuati sulla base di tale presupposto

> di proporre reclamo a un’autorità di controllo: Garante per la protezione dei dati personali – Piazza di Monte Citorio n. 121 00186 ROMA – Fax: (+39) 06.69677.3785 – Centralino telefonico: (+39) 06.696771 – E-mail: garante@gpdp.it – posta certificata protocollo@pec.gpdp.it

Le richieste vanno rivolte al Titolare – anche attraverso l’area contatti o gli altri recapiti presenti sul sito tenendo presente che non sarà possibile rispondere a richieste pervenute telefonicamente ove non vi sia certezza circa l’identità del richiedente.

1. CATEGORIE DI INTERESSATI OGGETTO DEL TRATTAMENTO (A CUI È INDIRIZZATA LA PRESENTE INFORMATIVA):

> Qualsiasi persona fisica su cui ci venga richiesto un Servizio di informazione commerciale

> Soggetti legati sul piano giuridico e/o economico alla persona fisica su cui ci venga richiesto un servizio di informazione commerciale (*)

> persone fisiche od altri soggetti interessati legati sul piano giuridico e/o economico (*) alla persona giuridica-ente o associazione su cui ci venga richiesto un servizio di informazione commerciale

(*) deve ritenersi che sussista un legame sul piano giuridico e/o economico tra due o più soggetti, quando ricorra una o più delle seguenti situazioni (art. 3 del Codice di Condotta citato in premessa a cui si rimanda per il dettaglio):

a) partecipazione dell’interessato ad un’impresa o ad una società attraverso il possesso o controllo diretto od indiretto di una percentuale di quote o azioni, oppure di diritti di voto, pari o superiore alle soglie individuate al successivo art. 8;

b) esercizio, tramite la carica o qualifica ricoperta dall’interessato, di effettivi poteri di amministrazione, direzione, gestione e controllo di una impresa o società.

2. QUALI DATI VENGONO TRATTATI

> Dati relativi ad aspetti patrimoniali, economici, finanziari, creditizi, industriali e produttivi con esclusione di:

– categorie particolari dio dati ex art. 9 Reg. UE 2016/679 cioè i dati “dati personali che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona”

– dati relativi a condanne penali e reati provenienti da fonti pubbliche (ossia i pubblici registri, gli elenchi, gli atti o i documenti conoscibili da chiunque in base alla vigente normativa);

– dati relativi a condanne penali e reati provenienti da fonti pubblicamente e generalmente accessibili (quotidiani e testate giornalistiche, siti internet. etc.) diffusi negli ultimi sei mesi, a partire dalla data di ricezione della richiesta del servizio da parte del committente, (queste informazioni verranno fornite senza apportare modifiche – salvo l’eventuale loro aggiornamento – e non saranno utilizzate a fini dell’elaborazione di informazioni valutative)

> informazioni valutative e giudizi, espressi anche in termini predittivi o probabilistici emessi sulla base di analisi ed elaborazioni statistiche e valutazioni effettuate da esperti analisti, anche sulla base di una classificazione in categorie o classi predefinite o valutazione complessiva dei dati acquisiti.

> ulteriori informazioni utili ai fini della verifica della solvibilità o affidabilità acquisite direttamente dall’interessato o da soggetti terzi (tipicamente altre società ed operatori economici con cui l’interessato ha o ha avuto rapporti), come ad esempio le c.d. abitudini di pagamento, ammontare di un credito o di un debito, etc. quando siano stati assolti gli eventuali obblighi di informativa ed acquisizione del consenso (ove quest’ultimo sia necessario)

3. DA DOVE VENGONO REPERITI Provenienza dati

Ai fini dell’erogazione del servizio sono trattati

> dati acquisiti da banche dati di informazioni commerciali gestite da Soggetti nel pieno rispetto del Codice di Condotta sopra citato, che agiscono in qualità di titolari autonomi,

> dati forniti dal Committente : nome, indirizzo, telefono, e-mail, informazioni sul tipo di rapporto commerciale instaurato o instaurando, etc.

> dati/documenti eventualmente forniti direttamente dall’Interessato nel corso di eventuali contatti avuti con L’ AGENZIA

> dati disponibili su fonti pubbliche ossia i pubblici registri, gli elenchi, gli atti o i documenti conoscibili da chiunque in base alla vigente normativa, tra cui rientrano, in via esemplificativa e non esaustiva:

1) registro delle imprese, bilanci ed elenchi dei soci, visure e/o atti camerali, atti ed eventi relativi a fallimenti o altre procedure concorsuali nonché il registro informatico dei protesti presso le camere di commercio e la relativa società consortile InfoCamere;

2) atti immobiliari, atti pregiudizievoli ed ipocatastali (come, ad es., iscrizioni o cancellazioni di ipoteche, trascrizioni e cancellazioni di pignoramenti, decreti ingiuntivi o atti giudiziari, e relativi annotamenti) conservati nei registri gestiti dall’Agenzia delle Entrate (tra i quali rientrano le ex Conservatorie dei registri immobiliari e l’Ufficio del Catasto), nel Pubblico Registro Automobilistico e presso l’Anagrafe della popolazione residente.

> dati provenienti da fonti pubblicamente e generalmente accessibili da chiunque tra cui rientrano, in via esemplificativa e non esaustiva: quotidiani e testate giornalistiche, elenchi c.d. categorici ed elenchi telefonici e relativi servizi on-line, siti Internet

> dati forniti soggetti terzi quando possibile nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente

4. PERCHÉ VENGONO TRATTATI I DATI ( finalità trattamento )

I trattamenti effettuati hanno le seguenti finalità:

> Fornire al Committente Servizi di informazione Commerciale per porlo in condizioni di valutare correttamente sul piano economico e commerciale un soggetto interessato; in taluni casi il committente richiede le informazioni sotto forma di liste di interessati (per settori o categorie), per un loro successivo utilizzo con finalità di marketing, promozionali, commerciali e pubblicitarie, restando comunque a carico del Committente stesso tutti gli obblighi di informativa ed eventuale acquisizione del consenso da parte dell’interessato relativamente ai trattamenti da egli effettuati.

> perseguire un legittimo interesse del Committente consistente nella tutela, anche preventiva, del credito

> soddisfare eventuali richieste dell’Interessato stesso

> generare/formulare valutazioni e giudizi, espressi anche in termini predittivi o probabilistici anche sulla base di una classificazione in categorie o classi predefinite (scoring e/o rating)

4.1 POSSONO ESSERE TRATTATI I DATI ( base giuridica )

I dati possono essere trattanti:

> in quanto disponibili su fonti pubblicamente accessibili o resi pubblici dall’interessato stesso

> in quanto necessari per consentire il perseguimento di un legittimo interesse del committente consistente il più delle volte nella tutela del credito.

5. COME VENGONO TRATTATI I DATI (modalità trattamento)

In relazione alle summenzionate finalità i trattamenti dei dati personali potranno avvenire con strumenti cartacei, informatici e telematici e comprenderà – nel pieno rispetto del già citato Codice di di condotta a cui si rimanda – tutte le operazioni o complesso di operazioni necessarie al trattamento in questione, ivi incluse le comunicazioni nell’ambito richiamato al punto 8.

Più nel dettaglio le informazioni:

> possono essere raccolte sia manualmente che mediante l’ausilio di strumenti elettronici e per via telematica, in forma sia diretta che mediata, presso soggetti pubblici o presso altri fornitori privati, sia in Italia che all’ Estero sulla base di appositi accordi con questi ultimi e, comunque, nel rispetto delle forme e dei limiti stabiliti dalle disposizioni normative che disciplinano la conoscibilità, utilizzabilità e pubblicità degli atti e dei dati in essi contenuti

> possono essere integrate ed utilizzate per la predisposizione di rapporti e dossier secondo il livello di servizio richiesto dal Committente

6. DA CHI POSSONO ESSERE TRATTATI

I dati potranno essere trattati dalle seguenti categorie di incaricati e/o responsabili:

  • Direzione aziendale e management,
  • personale addetto alle attività di Informazione Commerciale,
  • addetti all’amministrazione ed alla commercializzazione dei servizi,
  • personale addetto alla manutenzione dei sistemi informatici,
  • aziende/consulenti, nominati Responsabili esterni, che hanno necessità di accedere ad alcuni dati per finalità ausiliare all’erogazione del Servizio di Informazione Commerciale,

sempre e solo nei limiti di quanto effettivamente necessario ad espletare le proprie funzioni.

7. PER QUANTO TEMPO SONO CONSERVATI

I dati di cui trattasi potrebbero essere conservati per il periodo di tempo in cui rimangono conoscibili e/o pubblicati nelle fonti pubbliche da cui provengono, ciò al fine di facilitare l’erogazione dei Servizio e fermo restando l’obbligo di aggiornamento. Le informazioni provenienti da fonti pubbliche ed attinenti ad eventi negativi potrebbero essere conservate nel rispetto dei seguenti limiti temporali:

a) le informazioni relative a fallimenti o procedure concorsuali per un periodo di tempo non superiore a 10 anni dall’ultimo fallimento o dalla data dell’ultima procedura fallimentare o concorsuale riferita all’interessato o ad altro soggetto connesso

b) le informazioni relative ad atti pregiudizievoli ed ipocatastali (ipoteche e pignoramenti) per un periodo di tempo non superiore a 10 anni dalla data della loro trascrizione o iscrizione, salva l’eventuale loro cancellazione prima di tale termine, nel qual caso verrà conservata per un periodo di 2 anni l’annotazione dell’avvenuta cancellazione.

Ciò premesso INFORMARK non ha ritenuto di dotarsi di una propria banca dati di informazioni commerciali, conseguentemente, una volta fornito quanto richiesto dal Committente, salvo particolari esigenze o richieste del committente , non conserva le informazioni oltre il termine necessario a dimostrare la correttezza del proprio operato.

8. A CHI POSSONO ESSERE COMUNICATI (soggetti o categorie di soggetti )

I dati personali non potranno essere diffusi ma solo comunicati o resi disponibili su specifica richiesta :

> al Committente, soggetto privato o pubblico che richiede al fornitore il servizio di informazione commerciale, stabilito in Italia o all’estero.

> a soggetti che possono accedere ai dati in forza di disposizione di legge, di regolamento o di normativa comunitaria, nei limiti previsti da tali norme,

> Ad altri soggetti che hanno rapporti con INFORMARK che hanno necessità di accedere ad alcuni dati per finalità ausiliare all’erogazione del Servizio di Informazione Commerciale – come ad esempio agenzie corrispondenti o consulenti,

> Ad altri fornitori di servizi di Informazione Commerciale o Agenzie investigative che richiedono le informazioni per le finalità sopra specificate, anche su mandato di soggetti terzi

9. QUANDO È OBBLIGATORIO COMUNICARE I PROPRI DATI

La comunicazione dei dati eventualmente richiesti direttamente all’interessato da INFORMARK ha, ovviamente, natura del tutto facoltativa.

In assenza di tali dati INFORMARK si potrebbe trovare nell’impossibilità di circostanziare al meglio il rapporto informativo con evidente svantaggio per tutte le parti in causa.